" Certo che ti farò del male. Certo che me ne farai. Certo che ce ne faremo. Ma questa è la condizione stessa dell’esistenza. Farsi primavera, significa accettare il rischio dell’inverno. Farsi presenza, significa accettare il rischio dell’assenza. "
" Ma ci sarò io, arriverò, felice da fare schifo e libererò tutti i tuoi pianti trattenuti. "